Blogs Lalibre.be
Lalibre.be | Créer un Blog | Avertir le modérateur

03/03/2015

Batteria Acer Aspire 5741G

La nuova tecnologia Nfc “touch-to- authenticate” è supportata anche dalle ultime due serie di LaserJet Enterprise appena presentati. Mfp M680 identifica una gamma di multifunzione a colori che può produrre fino a 45 pagine al minuto, oltre a poter gestire copie, scansioni e fax direttamente dal pannello di controllo touch a colori da 8 pollici. Tutta la serie include il firmware HP FutureSmart 3.0, Open Extensibility Platform, Universal Print Driver e Web Jetadmin. All’interno di questa gamma, il modello Mfp M680z è particolarmente indicato alle aziende che devono gestire elevati flussi di documenti, essendo dotato di vassoio carta in uscita da 900 fogli, raccoglitore con cucitrice a tre scomparti binari e tastiera integrata; inoltre, la M680 in versione Flow offre un vasto set di funzionalità, tra cui scansione fronte e retro in una sola passata , accesso al cloud, tecnologia HP EveryPage e opzioni evolute per invio e condivisione.

L’altra delle due nuove sserie, Hp Color LaserJet Enterprise M651, propone invece monofunzione con pannello di controllo touch da 4,3 pollici, particolarmente votate alla stampa mobile da smartphone e tablet, grazie alla presenza delle tecnologie wireless direct, Hp ePrint e Hp AirPrint; non manca un’interfaccia Usb, che permette di gestire dati e file direttamente sul dispositivo. Anche in questo caso la velocità massima è di 45 pagine al minuto, mentre le opzioni di gestione carta arrivano a 3.100 pagine. Altra caratteristica è la presenza di una tecnologia antirumore integrata su queste LaserJet, che le rende particolarmente discrete.HP ha annunciato la disponibilità del desktop All-in-One EliteOne 800 G1 progettato per le piccole e medie imprese che sono alla ricerca di una soluzione durevole e dal prezzo accessibile. Questo computer da tavolo infatti sarà disponibile in Italia da aprile con un prezzo a partire da 999 euro più IVA.

La dotazione comprende uno schermo da 21,5 pollici (54,6 centimetri) con dietro tutto il sistema. Si può tenere appoggiato sulla scrivania oppure agganciare al muro grazie alla predisposizione VESA. Si può anche ruotare, e i sensori appositi che permettono di visualizzare le informazioni sempre in maniera corretta anche ruotando il display da orizzontale a verticale. Al centro del sistema ci sono i processori Intel Core di quarta generazione, dischi allo stato solido o dischi ibridi per mediare fra prestazioni e velocità, altoparlanti DTS Studio Sound e una webcam Full HD. Per rassicurare circa la sua affidabilità l'EliteOne 800 viene sottoposto a 115 mila ore di prove di performance durante il test HP Total Test Process.

Il sistema è inoltre venduto con preinstallato HP Client Security e può disporre delle tecnologie Intel vPro, HP Client Security e HP BIOS.HP sta facendo gli ultimi ritocchi alla futura offerta di stampanti 3D, che saranno annunciate a giugno. Il numero uno Meg Whitman ha spiegato nel corso di una riunione con gli azionisti che "c'è molto interesse intorno alla stampa 3D, ma i sistemi attualmente disponibili hanno due grandi problemi da affrontare"."Il primo è che sono mortalmente lente", tanto che vederle lavorare "è come guardare il ghiaccio che si scioglie". Il secondo difetto secondo Whitman è che la qualità non è buona come dovrebbe essere. In particolare "la superficie del substrato non è perfetta" ha detto.

Alla luce di queste premesse Whitman ha annunciato con orgoglio che HP "ha risolto entrambi i problemi e a giugno terrà un grande annuncio tecnologico". I nuovi prodotti saranno indirizzati al mercato business in primo luogo, dove si stima che ci sia una forte domanda di sistemi che possono essere utilizzati per stampare prototipi e prodotti finiti.Per quanto riguarda i consumatori, HP rimanda la loro prima esperienza con la stampa 3D presso un fornitore di servizi, l'equivalente di un negozio FedEx, a cui potranno inviare i lavori di stampa per la realizzazione.

Restano aperte molte domande sui piani di HP nell'ambito della stampa 3D, ma bisognerà attendere giugno per capire fino in fondo qual è la direzione che l'azienda ha deciso di intraprendere, che dipende molto dal numero e dal tipo di prodotti che saranno oggetto di annuncio.Nel corso dell'incontro Whitman ha risposto anche a domande relative al possibile ritorno di HP nel mercato smartphone, dopo l'annuncio del suo primo "phablet" in India. "Quello che non vogliamo fare è lanciare un'iniziativa smartphone che ci faccia perdere un miliardo di dollari. Abbiamo fatto molti progressi e trovare il modo per conquistare il settore della mobility in un modo che è giusto per HP".Dimensioni e prezzi contenuti, a fronte di velocità e funzionalità in grado di semplificare e gestire al meglio le attività di stampa delle aziende medie e piccole. È questo l’identikit delle nuove stampanti multifunzione di HP, la Officejet Pro 8610 e-All-in-One e la Officejet Pro 8620 e-All-in-One, modelli a getto d’inchiostro dichiaratamente rivolti agli ambienti di ufficio medi e piccoli, in arrivo sul mercato nel mese di aprile rispettivamente al costo di 199 euro e di 279 euro, Iva inclusa.Con questo doppio lancio HP conferma di credere nella tecnologia a getto d’inchiostro, a suo dire ideale per i piccoli contesti, e sottolinea come le due nuove Officejet offrano stampa a colori di elevata qualità a un costo per pagina fino al 50% più basso rispetto a una macchina laser. D’altra parte uno studio di InfoTrends dello scorso anno prevede che entro il 2016 le inkjet arriveranno a rappresentare il 56% del totale dei dispositivi di stampa utilizzati dalle aziende statunitensi.

“I titolari di piccole aziende sono sempre in cerca di soluzioni per ridurre i costi operativi e incrementare la produttività”, ha commentato Stephen Nigro, senior vice president, Inkjet and Printing Solutions and Graphics Solutions Business, della divisione Printing and personal systems di HP. “Queste nuove stampanti a getto d’inchiostro offrono ai clienti l’alta qualità di stampa che desiderano, e insieme aiutano a ridurre i costi e migliorare l’efficienza grazie a un’evoluta tecnologia di stampa mobile”.

Le nuove stampanti della serie HP Officejet Pro 8600 sono conformi agli standard globali Mopria per la stampa wireless da smartphone, tablet e altri dispositivi portatili. Entrambi i nuovi modelli supportano anche le soluzioni di mobile printing già disponibili sulla maggior parte degli smartphone e tablet, come HP ePrint, wireless direct e altre; per migliorare ulteriormente la produttività, poi, possono essere gestite tramite Web Jetadmin 3,4. ntrambi, inoltre, accanto alla stampa svolgono funzioni di copia, scanner e fax.

“Se le organizzazioni si trovano spesso davanti alla scelta obbligata tra sicurezza o velocità, sia la protezione che le performance sono ugualmente critiche per proteggere gli ambienti di rete odierni ad alte prestazioni”, afferma Gabi Reish, vice president of product management di Check Point Software Technologies. “La blade Sgm 260 sui nostri sistemi high-end 61000 offre la potenza, la scalabilità e le performance necessarie per proteggere i data center del futuro”.Qualcomm ha annunciato di avere acquisito da HP il portafoglio brevetti di Palm, che comprende circa 1.400 brevetti registrati o in attesa di registrazione negli Stati Uniti e altri mille in altri Paesi. Ovviamente riguardano le tecnologie Mobili di Palm, di cui HP entrò in possesso con l'acquisizione dell'azienda ad aprile 2010.Non sono stati resi noti i termini finanziari dell'accordo, quindi non è dato capire quanto degli 1,2 miliardi spesi da HP per l'acquisizione di Palm siano stati recuperati. Quel che è certo è che con la vendita di webOS a LG e quella dei brevetti di oggi si chiude definitivamente il capitolo Palm per HP, che verrà ricordato come uno dei maggiori flop dell'azienda statunitense. L'investimento non fu mai sfruttato, dopo mesi di ricerca e l'annuncio di un tablet fallimentare la divisione fu chiusa, le licenze rese open a poi vendute: insomma, un pasticcio.

Qualcomm dal canto suo "rafforza ulteriormente la forza e la diversità del suo portafoglio brevetti e permetterà di offrire ancora più valore ai licenziatari attuali e futuri" si legge nella nota ufficiale.Diversi i destinatari ideali dei nuovi apparati di Network Attached Storage appena presentati da LenovoEmc: un modello desktop con quattro alloggiamenti, progettato per le piccole e medie imprese e per i gruppi di lavoro con un numero massimo di 75 utenti, LenovoEmc px-400d; e uno storage array di rete server class a quattro alloggiamenti, LenovoEmc px4-400r, pensato per le aziende e le realtà distribuite.Già disponibile a livello mondiale, il px4-400r ha una struttura rackmount 1U con quattro alloggiamenti, adatta a occupare armadi di cablaggio o sale server, e combina funzioni di protezione avanzata dei dati e condivisione dei contenuti remota, utilizzando il sistema operativo LenovoEmc LifeLine. Disponibile nelle configurazioni senza disco o con capacità fino a 16 TB con modelli Server Class o Pro Series che utilizzano HDD standard (da 1 TB, 2 TB, 3 TB e 4 TB) oppure HDD standard economici; i prezzi partono da 1.323 euro per il modello senza disco.

Les commentaires sont fermés.